dimmi cosa bevi stasera?

I consigli di Tonino Linciano

LA PRIMA STELLA MICHELIN A LECCE BRILLA NEL SEGNO DI BROS'

La prima stella Michelin si ferma sui cieli del Salento per illuminare le cucine del Bros', ristorante in via Acaya a Lecce gestito mirabilmente dallo chef Floriano Pellegrino e dalla pastry chef Isabella Potì. Una buona dose di irriverenza ed una mentalità visionaria si mescolano, nei piatti del Bros', ad una grande maestria tecnica con risultati sempre sorprendenti non solo per il palato.

 

Quella del Bros' e di Floriano Pellegrino è una storia di carattere, forza di volontà e passione per la cucina, intesa come continua ricerca dei sapori antichi, traslati in chiave contemporanea.

Come afferma lo chef Pellegrino, in una recente intervista rilasciata ad Alessandra Meldolesi per reportergourmet.com, la sua determinazione a diventare uno chef emerge in cucina, e non in una cucina qualsiasi. La cucina è quella dell'agriturismo gestito dalla madre, Caterina, e i piatti sono quelli della tradizione: Floriano Pellegrino cresce fra pignate e braci, cicoria e tarassaco, malva e acetosella, arrosti e profumo di tabacco.

Prima di gestire la cucina del Bros' da chef e proprietario, gira il mondo o meglio le cucine dei più grandi ristoranti, passando da Galliate e da Ilario Vinciguerra a Martin Berasategui e alla sua Lo Mejor de la Gastronomia. Molteplici i nomi illustri con i quali ha lavorato, fra cui Alexandre Gauthier,  René Redzepi, Andoni Luis Aduriz Eneko Atxa e Claude Bosi.

 

Il Bros' apre le porte al pubblico dopo anni di studi, di sperimentazione e di lavoro, il 26 dicembre 2015. A guidarlo inizialmente Floriano, Isabella e i fratelli di Floriano, Giovanni e Francesco, ormai usciti dalla società. Restano al Bros' Floriano Pellegrino e la sua futura sposa, Isabella Potì che insieme rappresentano gli chef stellati più giovani del panorama internazionale.

A chi domanda loro come hanno fatto ad emergere, Floriano risponde che sicuramente uno degli strumenti determinanti è stata la loro capacità di mantenersi legati alle loro radici, alla loro identità salentina, interpretandola ed a volte riscrivendola in chiave autenticamente contemporanea, sperimentale e marcatamente gourmet.

 

Da estimatore della grande cucina posso affermare che da Bros' si respira la grande volontà di valorizzare le materie prime in maniera del tutto personale: ogni creazione esprime una grande ricerca ma soprattutto un forte carattere ed una precisa personalità. Floriano Pellegrino e Isabella Potì sono riusciti a portarsi a casa il riconoscimento di tutto il lavoro svolto in questi anni: ad essere premiata è stata la loro capacità di reinterpretare la tradizione gastronomica, ripescando dal passato e dal territorio tante ricette e tanti prodotti ormai dimenticati, per poi reinventare e riscrivere per ogni piatto una storia originale, fatta di stile, autenticità, territorio, grande qualità.

 

Ciò che mi auguro è che gli altri ristoratori non guardino al Bros' e ai suoi titolari con invidia, ma con la voglia di fare per raggiungere gli stessi obiettivi.

 

 

 

 

 

Privacy Policy Cookie Policy